.
Annunci online

  trecanieungiamba [ Chi la fa, la aspetti (la cacca, si intende) ]
         

IL GIAMBA NEL 2006 E' TORNATO ALLA NATURA...

GRAZIE A TUTTI



ADERISCI ANCHE TU
 AL NOSTRO
CLUB!!!


adopt your own virtual pet!

NB: In questo blog troverete diversi errori grammaticali, sintattici e tipografici...
ce ne scusiamo coi lettori.
Essi sono forse il risultato di un errore di trasmissione dati nel riportare i brani dal blog del Giamba. Forse.

L'INNO DEL GIAMBA
Sottotitolo:
Vi propongo un modello di riferimento su cui forgiare le vostre vite: me stesso
(Giamba, 30/06/2006)


[Omaggio a Elio e le Storie Tese]


24 febbraio 2006

I° MEETING NAZIONALE di GIAMBAWATCHING

Talvolta vorremmo vedere a chi appartiene quella bella voce al telefono...
o altre volte ci siamo chiesti quale sia il viso di quel simpatico dj della radio...

...di molti blogger conosciamo l'aspetto dalle foto sui loro blog o per averli incontrati personalmente...

MA ANCHE TU, COME NOI, MUORI DALLA CURIOSITA' DI VEDERE COM'E' FATTO UN GIAMBA?

ALLORA PARTI CON NOI!!!



IL NOSTRO CLUB "Gli AMICI del GIAMBA" ORGANIZZA IL

I° MEETING NAZIONALE DI GIAMBAWATCHING

VIENI ANCHE TU AD OSSERVARE IL GIAMBA
NEL SUO HABITAT NATURALE!


Vi comunico la mia felicità per godere della vostra invidia (Giamba, post del 28/01/06) 

"In una bella casa,con una bella moglie,tre bei figli,tanti soldi da spendere guadagnati con un'attività che ti permette di non avere rapporti con gli altri e di non essere tediato dalle loro innumerevoli cazzate.
Qualunque cosa serve me la compro,qualunque cosa serve a mia moglie e ai miei figli gliela compro.
La possibilità di non avere rapporti con persone esterne alla famiglia.
Nessuno che ti rompe i coglioni.
Ho realizzato la mia felicità.
Uso questo blog per farvelo sapere.
Per suscitare la vostra invidia.
Adoro l'invidia dei pezzenti che cerca mille parole per celarsi.
Attendo le mille parole che inventerete per celare la vostra invidia.
Le conosco già tutte,ma adoro sentirvele ripetere..."


I PARTECIPANTI SONO PREGATI DI MUNIRSI DI BINOCOLO IN QUANTO IL GIAMBA NON ESCE DI CASA E FORSE SARA' POSSIBILE OSSERVARLO SOLO DIETRO ALLE FINESTRE

NB:
LA DATA VERRA' COMUNICATA PRIVATAMENTE VIA MAIL A CIASCUN PARTECIPANTE PER EVITARE POSSIBILI FUGHE DEL GIAMBA




permalink | inviato da il 24/2/2006 alle 17:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (98) | Versione per la stampa



10 febbraio 2006

Il Giamba è tornato alla natura, così come voleva. Siamo felici per lui... e anche per noi.



giamba.ilcannocchiale.it
Errore: la risorsa a cui si è tentato di accedere non esiste.
Storye portal manager v.2.0


Intervista con il Direttore Trecanieungiamba.

Direttore, quando ha avvistato per la prima volta l’animale terreno consapevole Giamba?
Credo di essere stato uno dei primi ad avvistarlo.
Fu durante la scorsa estate: stavo passeggiando in un vasto territorio
(blog.NdR)
, quando ho incrociato alcune “produzioni” del Giamba, che solleticarono la mia curiosità.
Come molti studiosi naturalisti, anche io sono solito prestare attenzione agli escrementi
(commenti insulsi. NdR) per capire se in una certa zona è presente un certo animale.

E seguendo quelle tracce cosa scoprì?
Seguendo le tracce arrivai al territorio di proprietà del Giamba, che, come tutti i territori di recente acquisizione, risultava essere desolatamente vuoto.

E perchè decise di interessarsi alla cura del Giamba?
Lì per lì non decisi affatto di interessarmi a quello che, all’epoca, appariva come l’ennesimo esemplare di blogger noioso e dalla assoluta incapacità comunicativa.
I suoi primi post non avevano alcunché di scandaloso, sebbene si intravedesse già quali fossero gli istinti che ne guidavano l’azione. Come tutti gli altri visitatori, anche io decisi di abbandonarlo a sé stesso e di non curarmene.

Già, ma se poi ha deciso di prendersene cura con tanto impegno, qualcosa deve averla particolarmente colpita
Ogni tanto andavo a fare una capatina nel suo territorio, giusto per vedere se era ancora vivo, come stava... ma nel frattempo, sempre più frequentemente, assistevo con un certo stupore agli attacchi di questo insolito “animale terreno consapevole” ad altri singoli blogger. Gli attacchi mi stupirono perchè decisamente personali e non limitati, come talvolta accade, alla sola dialettica “virtuale” tra blogger che la pensino in modo diverso. In particolare mi colpì l’accanimento con cui questi mordeva quei blogger colpevoli, a suo dire, di voler semplicemente “divertire” gli altri con post allegri. In contemporanea ho assistito ad un marcamento del proprio territorio dai toni sempre più violenti e ripetitivi, con il preciso scopo di attirare l’attenzione su di sé.
 
...e allora decise di fondare il Club?
Assolutamente no! Per ancora lungo tempo mi limitai a fare quello che già altri avevano proposto: ignorarlo completamente. Ma poi, durante le vacanze natalizie, in una sera di tedio assoluto, ricapitai nel suo territorio e rimasi sorpreso che egli continuasse a produrre una tale quantità di escrementi senza che nessuno fosse ancora intervenuto. Avevo visto altri animali
(blogger.NdR) venir abbattuti per molto meno e realizzai che il Giamba era ancora libero di scorazzare indisturbato proprio perchè nessuno se ne curava.

Ma se nessuno se ne curava, non crede che questo fosse già un modo per neutralizzarlo?
No! Sarebbe come dire che se nessuno assiste ad uno stupro, allora quello stupro è come se non fosse mai esistito. Diciamoci la verità: molte delle tesi che il Giamba sosteneva sono assai diffuse, non solo tra i blogger, ma anche presso ben più note figure pubbliche. Ma, per esempio, la differenza tra la assai discutibile frase “gli omosessuali non sono normali” e “gli omosessuali andrebbero soppressi” non mi pare così sottile. E mi stupiva il silenzio generale che circondava queste ed altre affermazioni del Giamba.

Ma perchè aprire addirittura un Club dedicato al Giamba, perchè passare dalla totale indifferenza alla massima attenzione?
Non era mia intenzione aprire questo Club. Ed infatti per una quindicina di giorni mi sono limitato a commentare instancabilmente ogni suo post, al preciso scopo di ridicolizzarlo e di stufarlo, possibilmente. Il Giamba ha reagito ai miei commenti nello stesso identico modo in cui ha sempre reagito con tutti, ma, purtroppo per lui, non aveva capito quale era il mio scopo. Quando ha visto che le sue violente risposte non facevano che alimentare la mia fantasia nell’inventarmi ogni volta sempre più irridenti provocazioni, ha deciso di precludermi per ben tre volte l’accesso al suo territorio. E’ stata proprio la sua fuga, dopo essersi vantato per mesi che lui non rifuggiva il confronto con alcuno, a convincermi di avere “l’animale terreno consapevole” ormai intrappolato. E lo ammetto: è scattato in me un certo spirito cacciatore.

Perchè ha deciso di definire il Giamba un cane?
E’ stata una cosa del tutto spontanea. In verità io non ho detto che il Giamba è un cane, ma che, ad un certo punto ha cominciato a comportarsi come tale. Stava appostato a guardia del suo blog, pronto a cancellare istantaneamente i miei commenti; con me ha assunto gli atteggiamenti tipici del cagnolino che, di fronte all’intruso, assume talvolta atteggiamenti esageratamente aggressivi e talvolta docili, proprio perchè incapace di capire se chi gli sta di fronte costituisca una minaccia reale o meno. Il Giamba non è un cane, è un “animale terreno consapevole”... ma che si comportava come un cagnolino. Se davvero lo avessi considerato un cane, allora questo blog si chiamerebbe Quattrocani, non le pare?

Ma lo scopo del Club è stato fin dall’inizio quello di spedire il Giamba alla natura nel 2006, come da lui stesso desiderato?
Sì. Assolutamente sì. L’unica altra blogger che era a conoscenza, fin dall’inizio, della mia identità e della finalità di questo Club, potrebbe confermarvelo; ma naturalmente non posso svelarvene il nome. Anzi, colgo l’occasione per ringraziarla: ci sono stati momenti in cui ho dubitato di riuscire, grazie al suo sostegno morale quotidiano e al suo affetto ho tenuto duro.

Secondo lei, tutti i visitatori avevano capito quale era lo scopo ultimo di questo Club?
No. Alcuni lo consideravano un puro scherzo, al punto da pensare che io e il Giamba fossimo la stessa persona. Altri ancora non condividevano la notorietà che questo Club avrebbe portato alle farneticazioni del Giamba, altri ancora semplicemente non ci trovavano alcunché di così osceno in quello che scriveva il Giamba. Il fatto che io abbia scelto proprio l’ironia come arma per colpire il Giamba ha sicuramente alimentato l’equivoco.

Cosa risponde a quelli che ritengono esagerato, non liberale, pretendere di chiudere un blog che contenga opinioni e tesi non condivisibili?
Rispondo che hanno un concetto assai curioso di libertà. La libertà non è poter fare e dire TUTTO quello che si vuole, questo dovrebbe essere chiaro a tutti. Le parole sono comunque un frutto dell’agire umano, non si capisce perchè dare uno schiaffo possa configurare un reato e darlo sotto forma di parola non lo dovrebbe essere. Moltissime delle cose scritte dal Giamba sono delle vere e proprie violazioni del codice penale, per non parlare del regolamento di questa piattaforma. Il Giamba era andato ben oltre la semplice tesi non condivisibile; i suoi erano solo più insulti gratuiti. Chi sostiene altrimenti non ha letto attentamente i post del Giamba, ne sono sicuro. E poi: se come il Giamba apparissero altri 100, 1.000, 100.000 blogger? Cosa succederebbe?

Di tutte le cose che ha scritto il Giamba, quale pensa sia la peggiore?
Guardi... quando il Giamba se la prendeva con donne, omosessuali, credenti, ebrei, comunisti... non faceva altro che prendersela con persone del tutto normali ma che lui vedeva diverse da sé. Ma prendersela con le persone sterili, cioè con persone che già patiscono il fatto di essere, loro malgrado, malate e costrette perciò a costose cure o a sistemi alternativi per soddisfare il proprio desiderio di genitorialità,  invitando ad emarginarle, credo proprio di non averla mai letta prima.

Adesso che il Giamba è tornato alla natura, il Club quindi chiude?
Certamente. Anzi, sono tentato di cancellare ogni post, per non lasciare traccia del Giamba. Ma magari potrà servire da riferimento a coloro che si sentano tentati di scrivere molto sopra le righe. Ci devo pensare, sempre che anche il Club non venga raso al suolo dalla redazione.

Non è stato lei a cacciare il Giamba, ma la redazione del Cannocchiale; perchè se ne assume il merito?
Dovrei riportare qui tutto l'archivio, tutto il blog del Giamba, per illustrarvelo meglio. Ma riassumendo: il Giamba scriveva gli stessi quasi immutati post da mesi; ma la nascita del Club lo ha talmente destabilizzato da fargli perdere il controllo di quello che scriveva. Ha così cominciato ad aggiungere frasi sempre più gravi ai propri vecchi post, convinto di provocare me... e invece stava danneggiando sé stesso. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Preso dalla furia cieca si è autodistrutto. In ogni caso se merito c'è, è di coloro che hanno aderito al Club.

Molti dei soci si interrogano fin dall’inizio sulla sua identità e alcuni hanno fatto le più fantasiose ipotesi, può svelarci qualcosa adesso?
Sicuramente

Lei è una donna?
NO

Lei è omosessuale?
NO

Ebreo?
NO

Sterile?
NO

Cristiano credente?
NO

Comunista?
NO

Prete?
NO

Un ragazzino internetdipendente?
NO

Lei ha un altro blog ed è stato in passato attaccato dal Giamba?
Io avevo un altro blog, questo:
http://callistrato.ilcannocchiale.it
. Ma è chiuso da mesi. E comunque non sono mai stato in alcun modo attaccato dal Giamba.
C’è anche una mia foto, così il Giamba, che starà leggendo, avrà un viso verso cui sfogare la propria rabbia.

...insomma: lei rientra in qualcuna delle “categorie umane” tanto detestate dal Giamba?
Sono tante, ma credo proprio di NO!

E allora perchè ha deciso di fare tutto questo?
Sarebbe curioso che ad essere contro la pena di morte ci fosse il solo condannato a morte, non le pare?

Un ultimo consiglio per chi legge?
Il Giamba tornerà a farsi vivo, in questa o in altre piattaforme; ho trovato in rete cose sue vecchie di anni, in cui ripeteva le stesse cose, più o meno. Non so perchè ogni volta venga cacciato da una comunità virtuale e ogni volta ricominci con le stesse modalità in un’altra. Non è un problema che mi riguarda, come cercai di far capire al Giamba stesso: a me non interessa la persona reale che si cela dietro un nick, a me interessa che le cose che quel nick scrive siano, per quanto discutibili, non gratuitamente offensive. E il Giamba ha scritto cose che feriscono, questo è fuor di dubbio.
Vigilate voi. Perchè io non ne ho più voglia, le mie risate irridenti nei confronti del Giamba avevano tutte un retrogusto amaro.
Quelli come il Giamba forse non si rendono conto “esattamente” di cosa scrivono, ma questo non gli dà il diritto di farlo.
Chi abusa della propria libertà, finirà per far limitare quella di tutti gli altri.




permalink | inviato da il 10/2/2006 alle 17:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (109) | Versione per la stampa



10 febbraio 2006

Il Giamba è meglio della dolce Euchessina. Aiutiamolo ad essere pubblicato su carta. Se lo merita.

Cari amici e soci,
il nostro Club compie oggi un mese di vita ed è tempo di trarre un primo bilancio.
Intanto desidero ringraziare tutti voi per aver aderito numerosi al Club e soprattutto per aver diligentemente adempiuto ai pochi obblighi che tale adesione comporta.
Forse è un’altra di quelle 
straordinarie coincidenze 
che avvengono ogni qual volta si abbia a che fare con il nostro “animale terreno consapevole da compagnia” preferito, ma vedere le visite del nostro amico Giamba raddoppiare in solo un mese non può che essere una grande soddisfazione per noi tutti.
Primario scopo del Club “Gli Amici del Giamba” era ed è quello di far diventare il nostro solitario amico una star mondiale tra i blogger e stiamo andando così bene che il primo a crederci è proprio lui:

Il mio post che dimostrava la sostanziale inutilità e la conseguente pericolosità per la vita degli animali terreni che non si riproducono e non generano figli ha fatto il giro dei blogs ed è ormai conosciuto da tutti i bloggers del Cannocchiale. (Giamba, 26/01/2006).
Continuate così, amici, regalate visite al blog del Giamba; non smettete proprio adesso!
Ogni blogger che abbia un sano rapporto col mezzo ha netta la percezione che per quanti possano essere i lettori del proprio blog essi non solo non sono tutti, ma nemmeno una gran parte... quindi continuate a visitarlo; se il Giamba scoprisse che coloro che leggono il suo blog sono di fatto gli stessi che passano dal nostro Club e viceversa, cioè i soliti quattro gatti (a loro rischio e pericolo, visto che qui ci sono tre cani), potrebbe cadere in uno stato di depressione abissale. E quando il Giamba è depresso ricomincia a
parlare da solo.
Purtroppo abbiamo scoperto che l’altro dovere cui dovrebbe sottostare un vero Amico del Giamba, lasciare un commento prestampato di elogio, è di fatto impossibile a tutti noi.
Ormai il Giamba è una vera star e come tutte le star si nega alla folla, per alimentare il proprio mito; così si è barricato nel suo blog hollywoodiano negando l’accesso praticamente a tutti. Insomma, ci aspettiamo che da un momento all’altro cominci ad andare in giro con un burka addosso, un po’ come un Michael Jackson del blog. Se lo incontrate, non chiedetegli l’autografo; potrebbe scambiare la richiesta di autografo per una richiesta di un bonifico bancario:
[...]
Metti nell'apposito spazio,qua
.......................................
un numero de conto corrente bancario,un nome e cognome,na casella postale,qualcsoa a cui manna mpò de sordi..
E zio Giamba te li manna..
Ciao bello de zio..
Buon anno..
E nun te sta a logorà de invidia,che nun serve a niente (commento di Giamba, 31/12/2005)

I più anziani tra i soci avranno certamente notato che a passare dal nostro Club siano sempre più spesso anche persone che non condividono la nostra missione: far diventare il Giamba una star del blog, in modo che, pienamente soddisfatto di sé, egli possa ritornare alla natura nel 2006:
UN AUGURIO PER IL 2006 TORNIAMO ALLA NATURA ED ASSECONDIAMO LA SELEZIONE NATURALE (Giamba, 31/12/2005)

Costoro, estimatori del Giamba almeno quanto lo siamo noi, vorrebbero tenere per loro tutte le perle di saggezza che il Giamba produce e pertanto non condividerle, come vogliamo noi, con la maggior parte possibile della gente. E naturalmente non vogliono fare sforzo alcuno per soddisfare il desiderio del Giamba: il ritorno alla natura nel 2006; pretendendo altresì che il Giamba rimanga inchiodato a questo mondo virtuale
solo per soddisfare la loro egoistica sete di conoscenza.
In particolare mi ha colpito la tesi di un visitatore per il quale noi saremmo mossi da invidia nei confronti del Giamba, in quanto questi scrive cose del tutto originali e fuori dal coro.
Ecco, sì, effettivamente non immaginavo che ad inventare il maschilismo misogino, l’omofobia, l’antisemitismo, il disprezzo per i malati, le bestemmie, la purezza della razza... fosse stato il Giamba; io credevo che fossero tesi già sentite e risentite in millenni di storia e che il merito del Giamba fosse solo il riproporle con tanta perizia nel linguaggio e con tale padronanza di argomenti.
Chiedo venia.
Anzi, per festeggiare il mese di vita del Club, lancio questa nuova iniziativa, tesa a far sì che il Giamba venga al più presto pubblicato anche sulla versione cartacea de “Il Cannocchiale”:

UNA SANA LETTURA RENDE PROFICUI ANCHE I TEMPI MORTI...

VOLETE LEGGERE IL GIAMBA ANCHE QUANDO SIETE COMODAMENTE SEDUTI AL BAGNO?
SEGNALATE ALLA REDAZIONE COME "ECCELLENTE"
 I SEGUENTI POST DEL GIAMBA:

Tesi “davvero originale” ovvero “l’uomo comanda e la donna deve pensare solo a far figli e ad accudire marito e figli”:
Dell'educazione secondo natura della femmina 

Tesi “incredibilmente originale” ovvero “gli omosessuali sono contro natura e andrebbero soppressi”:
Froci e lesbiche non sono soltanto esseri inutili,sono soprattutto esseri pericolosi,contro natura e contro la vita
 
 
Tesi “realmente originale” ovvero “bisogna emarginare i malati perchè minano la purezza della razza”:
Chi non genera figli è sempre e comunque contro la vita

Tesi “finalmente originale” ovvero “esiste un complotto giudaico mondiale e gli ebrei sono tutti usurai”:
L’inizio della fine

VOGLIAMO IL GIAMBA PUBBLICATO SULL’INSERTO DE “IL RIFORMISTA”...
NE ABBIAMO BISOGNO! PAROLA DI GIAMBA:

commento di Giamba     il 3/12/2005, h 19:27   82.57.17. xxx 

commento lasciato da ToToArTe il 3 Dicembre 2005 alle 18:50
Vai a cagare.
E certo che ce vado a cacà..Tutte le mattine..So regolare..
A me me sa che questa è tutta invidia..
Sto Toto deve esse pure stitico,con problemi di defecazione..
C'avrà pure mpò de emorroidi pe lo sforzo..
Perciò sta sempre nervoso e va in giro a insultà gli altri sui blogs (plurale)




permalink | inviato da il 10/2/2006 alle 0:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa



2 febbraio 2006

Il Giamba se lo domanda... che qualcuno gli risponda!!!

Cari amici e soci,
è con dispiacere che vi comunico che nei prossimi 2-3 giorni la mia presenza qui al Club non sarà garantita.
Nonostante io sia un "ometto internetdipendente", come mi definisce il Giamba, capita che io mi debba staccare dal PC per qualche ora o addirittura (!) per qualche giorno.
Come già detto, io ho anche altre cose importanti e piacevoli da fare, oltre a prendermi cura del nostro "animale terreno consapevole da compagnia".
Questa volta però vi preavviso e soprattutto preavviso il Giamba.
Già 
in precedenza è successo che il Giamba si sia angosciato non trovandomi lì dove lui si aspetta che stia sempre la gente, 24h/24h: dove sta lui.
Ma vi lascio con un compito molto importante, cari soci: dare una risposta alla importantissima questione che assilla il Giamba e che qui sotto riporterò.
Un arrivederci a presto

Il Direttore
Trecanieungiamba

P.S.
Se non ho sbagliato qualcosa nella procedura, il Giamba non è più in blacklist, essendo l'esperimento concluso.
Se si dovesse presentare al Club, mi raccomando: trattatelo bene, altrimenti quando torno sono guai!


DATE UNA RISPOSTA AL GIAMBA!!!

Perchè sono così straordinariamente intelligente?
Il mio cervello,a volte,si sofferma su se stesso e si chiede:
"Perchè sei così straordinariamente più evoluto degli altri cervelli umani? Così è che ti da la capacità di vedere quello che gli altri cervelli non vedono? Di stabilire connessioni tra realtà che gli altri neppure immaginano ? E tutto questo tanto dettagliatamente,tanto profondamente,tanto velocemente?"
Capita raramente,perchè da cervello sano qual è è quasi sempre occupato ad osservare,capire,conoscere e comprendere la realtà terrena,ma ogni tanto si sofferma giustamente anche su se stesso e sulla sua straoridinarietà.
[...]
Purtroppo la scienza medica non permette ancora totalmente di stabilire le connessioni tra organo cerebrale e sue capacità e produzioni,ma pare che questo in un futuro più o meno prosimo sarà possibile.
Penso dunque che,alla mia morte,lascerò il mio cervello a disposizione della scienza in modo che possa dare una conferma sperimentale e scientifica a questa domanda che spesso mi pongo:
"Perchè sono così straordinariamente intelligente?
(
Giamba, 02/10/2005)

Io, perchè il Giamba sia così straordinariamente intelligente, non lo so; provateci voi. A me, comunque, pare un film già visto:




permalink | inviato da il 2/2/2006 alle 13:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (41) | Versione per la stampa



30 gennaio 2006

Il Giamba si assenterà dal nostro club...ma solo per due giorni. Tranquilli!

AVVISO AI SOCI

STIAMO CONDUCENDO UN ESPERIMENTO SCIENTIFICO ETOLOGICO SUL NOSTRO
"ANIMALE TERRENO CONSAPEVOLE"

DALLE ORE 21.00 DEL GIORNO 30/01/2006
ALLE ORE 21.00 DEL GIORNO 01/02/2006
IL GIAMBA VERRA' MESSO IN BLACKLIST.

LA NEGAZIONE AL GIAMBA DELL'ACCESSO AL CLUB NON HA ALCUN INTENTO PUNITIVO.
E' SEMPLICEMENTE UNA PROCEDURA PER PORTARE A COMPIMENTO L'ESPERIMENTO.
VI FORNIREMO I DATI APPENA ANALIZZATI.

ASTENERSI DAL COMMENTARE ANONIMAMENTE.
GRAZIE

IL DIRETTORE
TRECANIEUNGIAMBA




permalink | inviato da il 30/1/2006 alle 20:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa



25 gennaio 2006

Fiocco azzurro al Club "Gli Amici del Giamba"!!!

Carissimi soci,
è con grande gioia che vi annuncio l’arrivo di un nuovo cucciolo nella famiglia del Giamba in data 24/01/2006.
Voglio innanzitutto ringraziare il Giamba stesso, il quale, nonostante l’esplosione di gioia e le mille cose da fare che un tale evento porterebbe nella vita di tutti noi (nell'ipotesi che l'evento sia 'reale', è ovvio), ha trovato il tempo, proprio in quel felice giorno, per farci visita e condividere con noi la sua sfrenata gioia:

commento di Giamba     il 24/1/2006, h 13:11   82.61.21. xxx
Me vonno fa le carezze
sti RICCHIONI,CULATTONI,FINOCCHI,BUCIDECULO..
Je rispondo all'Albertone nazionale..PUSSA VIA BRUTTA BERTUCCIA..

commento di Giamba     il 24/1/2006, h 13:50   82.57.17. xxx
Sto blog è pieno de gente originale e fantasiosa..
Con tutte le cazzate che se inventano per negà la realtà chissà CHE VITA DE MERDA C'AVRANNO..
Lassate sta Giamba belli che ve castiga..
SEMPRE E COMUNQUE !!

Non solo, il Giamba ha anche trovato il tempo, nonostante il gran daffare, di produrre qualcosa che ci serva a vivere meglio:
E' NATO ALBERTO. Lo festeggio con un post che sottolinea la pericolosità per la vita di froci,lesbiche ed individui non generanti (Giamba, 24/01/2006 – 12:44)

ed ha anche trovato il tempo, quello stesso giorno, di dedicare ad una delle nostre storiche socie una serie di post sprizzanti felicità da ogni singola sillaba, com’è del tutto “naturale” nel giorno in cui ti nasce un cucciolo:
http://wondercozza.ilcannocchiale.it/ "La volpe e l'uva" ovverossia "La cozza e il cazzo" (Giamba, 24/01/2006 – 13:43, 14:30, 19:07)

Ringrazio anche Madre Natura, verso la quale si accinge (speriamo!) a tornare il Giamba, per non aver fatto nascere il cucciolo debole e malato:
UN AUGURIO PER IL 2006 TORNIAMO ALLA NATURA ED ASSECONDIAMO LA SELEZIONE NATURALE (Giamba, 31/12/2005)

E per averlo fatto nascere, anche questo cucciolo, di sesso maschile; il terzo (così dice il Giamba) di una fortunatissima progenie tutta maschile, destinata a dominare come papà Giamba:
Il maschio dominante richiama le femmine alla loro natura (Giamba, 22/11/2005)

E ringrazio sempre Madre Natura che il cucciolo non sia una femmina perchè, come dice sempre il Giamba, sarebbe stata sicuramente predestinata ad un unico mestiere:
[...]
ho concluso che le donne oggi sono raggruppabili in due categorie:
PUTTANE ESPLICITE
[...]
PUTTANE IMPLICITE
[...]
(Giamba, 21/07/2005)

Sebbene un socio in più al nostro Club (che il Giamba ha così “argutamente” capito da chi è composto) sarebbe sempre gradito, mi auguro che questo cucciolo, così come gli altri due, non si riveli, raggiunta la maturità sessuale, un essere del tutto inutile:
Froci,culattoni,ricchioni:prendete consapevolezza del vostro essere animali terreni del tutto inutili (Giamba, 18/01/2006)

Ma, soprattutto, voglio rassicurare il Giamba che noi faremo il possibile per quel suo dubbio che pare straziarlo, fin dalla nascita degli altri due cuccioli e che, forse, già lo tormenta nelle prime ore di vita anche di quest’ultimo (nell'ipotesi che questi cuccioli esistano 'realmente', è ovvio):
Vi spiego perchè le femmine prendono ogni cazzo,essendo la maternità certa, e di come ciò metta a repentaglio famiglia e società (Giamba, 24/10/2005)

A proposito di quest’ultima questione, così angosciante per il nostro “animale terreno consapevole da compagnia”, voglio fare questo pressante appello:

A TUTTI I SOCI DEL CLUB “GLI AMICI DEL GIAMBA”,
VERSATE SUL CONTO CORRENTE DEL GIAMBA:
IT88 B 07601 13500 000054292776,
UN CONTRIBUTO A VOSTRA DISCREZIONE.
PURTROPPO IL TEST GENETICO DI PATERNITA’
NON E’ MUTUABILE.
GRAZIE

Il direttore
Trecanieungiamba

P.S.
Di fronte ad un neonato,ad un bambino appena nato,di fronte alla vita,di fronte ad una femmina che partorisce,di fronte ad un padre che gioisce per la nascita di un figlio,questi disgustosi esseri criminali,amorali e senza rispetto per nulla insultano padre,madre e figlio.
(
Giamba, 25/01/2006)

Per capire quale incontenibile gioia pervada l'animo del nostro Giamba, basta rileggersi i commenti e i post prodotti dal Giamba stesso nella giornata del 24/01/2006 e in data odierna. Sebbene essi possano apparire, ad uno sguardo distratto, latrati feroci, vogliamo rassicurare tutti i lettori che così non è; in natura esistono varie modalità di linguaggio e "l'animale terreno consapevole da compagnia" Giamba esprime la propria gioia in questo modo. E ci tiene così tanto a manifestare tale gioia da sottrarre tempo prezioso alle dovute attenzioni verso il nuovo arrivato (nell'ipotesi che esista 'realmente', è ovvio). Tanto ci pensa la femmina, come dice il Giamba. Lui il suo compito, forse, l'ha già fatto 9 mesi fa e se l'è cavata in due minuti.
I vantaggi di essere un maschio dominante sono indubbi.
Ancora congratulazioni, Giamba.

P.P.S.
"Lo scimpanzè, con l’orangutan, è il  solo animale dotato di  autocoscienza, cioè capace di riconoscersi allo specchio. I cani e i gatti, per citare gli animali a noi più famigliari, non sono in grado di riconoscersi e vedendo se stessi riflessi in uno specchio, pensano di avere a che fare con altri simili."

Ahimè, cari amici,
abbiamo purtroppo constatato, guardando i commenti a questo stesso post, che nemmeno il nostro "animale terreno consapevole da compagnia" Giamba è capace di riconoscersi allo specchio, al punto da sentirsi insultato da ciò che egli stesso scrive. Ma noi gli vogliamo bene lo stesso... non sarà intelligentissimo ma rimane pur sempre un gran simpaticone!


(Nella foto una delle fasi dell'esperimento, fallito, del Giamba allo specchio)




permalink | inviato da il 25/1/2006 alle 0:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (122) | Versione per la stampa



22 gennaio 2006

L'archivio del Club "Gli amici del Giamba".

SUL MARCIAPIEDE DEL TUO BLOG IL GIAMBA HA LASCIATO UNA DELLE SUE PERLE DI SAGGEZZA?
NEL TUO BLOG C'E' UN COMMENTO DEL GIAMBA CHE BRILLA PER EDUCAZIONE E SIMPATIA?
VUOI CONDIVIDERE CON ALTRI L'ESPERIENZA FORMATIVA DI UN INCONTRO RAVVICINATO COL GIAMBA?

ALLORA ECCOTI PALETTA E SECCHIELLO!!!
RACCOGLI IL MEGLIO DELLA PRODUZIONE DEL GIAMBA E VIENI A DEPOSITARLO NEL NOSTRO ARCHIVIO.
E SE PROPRIO NON PUOI... CHIAMACI E DACCI LE COORDINATE, VERREMO NOI A RACCOGLIERLO PER TE!



RICORDA!
LASCIARE PER I BLOG I COMMENTI DEL NOSTRO AMICO GIAMBA NON E' SOLO NONCURANZA, E' ANCHE SEGNO DI SCARSA EDUCAZIONE CIVICA.
CI VUOLE POCO A RACCOGLIERLI.




permalink | inviato da il 22/1/2006 alle 1:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa



20 gennaio 2006

Iniziativa editoriale gratuita senza precedenti!!! IL GIAMBA FOR DUMMIES.

Lettera ai soci

 

Cari “Amici del Giamba”,

l’affetto crescente che tutti voi state dimostrando nei confronti del nostro amatissimo “animale consapevole da compagnia” è molto più di quello che noi fondatori del Club ci saremmo aspettati.

Di questo vi ringraziamo, perchè è davvero una gioia scoprire come molte altre persone abbiano a cuore la salute del nostro Giamba.

Quella che ci sembrava una semplice intuizione, l’aver scoperto la più geniale e feconda mente del terzo millennio, si è rivelata una stupenda realtà.

Tuttavia, con la crescita del Club, ci siamo accorti che non tutti i nostri soci e/o lettori sono in grado di comprendere immediatamente gli insegnamenti del Giamba.

Alcuni di voi ci chiedono più notizie sul Giamba, aneddoti sulla sua vita reale, spiegazioni su come applicare concretamente i suoi insegnamenti, esempi per capire i concetti più ostici che sono alla base del suo pensiero filosofico...

Non è un vostro limite, amici cari.

Il linguaggio forbito che usa il Giamba nell’esporre la propria dottrina, il tono aulico che egli usa nell’interagire con i propri allievi, l’intrinseca difficoltà di comprensione dei suoi pensieri più alti, gli scritti, sempre nuovi e mai ripetuti, che egli produce ogni giorno... metterebbero a dura prova le capacità intellettive del più dotato tra tutti noi.

In particolare abbiamo scoperto che quei pochi di voi che hanno frequentato le scuole dell’obbligo, quei pochi di voi che hanno letto almeno un libro in vita loro, quei pochi di voi che, fuorviati già alle elementari, si aspettano, inopportunamente, che un pensiero sia compiuto, coerente ed espresso in italiano comprensibile e corretto; quei pochi di voi che, purtroppo, si avvicinano al pensiero del Giamba con mente già menomata nell’infanzia da inutili regole formali e sostanziali (es. quelli che erroneamente ritengano che si debba dire “ho noleggiato due film in dvd”, anziché, come direbbe il Giamba:”c’ho noleggiato du films sur dvds”)... quei pochi di voi, dicevo, trovano molte difficoltà a comprendere e assimilare il pensiero del Giamba.

Consapevoli di queste difficoltà, abbiamo deciso di non limitarci a riportare i punti salienti della filosofia di vita del Giamba, ma di raccogliere i punti fondamentali del sublime pensiero del Giamba in brevi lezioni, con esempi che ne permettano una più facile comprensione a tutti.

E’ un lavoro assai gravoso che ci accingiamo a compiere; con la dovuta umiltà di chi è consapevole che semplificare la perfezione è di per sé un vulnus a quella perfezione.

Ma riteniamo che questa opera sia indispensabile affinché la maggior parte possibile di lettori assimili in modo corretto i suoi insegnamenti.

Non sappiamo ancora se la vita è un Giamba, ma speriamo che il Giamba aiuti a vivere meglio.

E’ quindi con un certo orgoglio che vi presentiamo il libro: “IL GIAMBA FOR DUMMIES”.

Essendo questo Club un’associazione senza fini di lucro, pubblicheremo periodicamente le lezioni contenute nel libro anche sul sito internet del nostro Club. Il tutto gratuitamente, si intende.

Sperando di farvi  cosa gradita, vi diamo appuntamento, nei prossimi giorni, per la prima lezione, che è alla base di tutta la dottrina del Giamba: “Qual’è la realtà che vede il Giamba e voi no.”

Il direttore

trecanieungiamba




permalink | inviato da il 20/1/2006 alle 14:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



10 gennaio 2006

ADERISCI AL NOSTRO CLUB!!!

Quante volte avrai incontrato cagnetti intrattabili e ti sarai chiesto se il loro difficile carattere non fosse il frutto delle troppe botte col giornale arrotolato sul popò?!
Quante volte avrai pensato che meticcio è bello, checché ne dica il Presidente del Senato?!
Quante volte ti sarai allegramente stupito delle dimensioni ridicole dell’autore di quel latrato così spaventoso?!
Quante volte avrai tirato, mosso da compassione, un tozzo di pane ad un "animale terreno consapevole" digrignante ma inoffensivo?!
....


PER TE, CHE HAI A CUORE IL DESTINO DEL (COMUNQUE) MIGLIOR AMICO DELL’HOMO SAPIENS SAPIENS...

E’ NATO IL CLUB CINOFILO:

LA QUOTA DI ASSOCIAZIONE SEMPLICE E’ IRRISORIA:

UNA SOLA VISITA AL GIORNO AL SUO BLOG...

MA RENDERAI FELICE LUI E TUTTO IL VICINATO!

ADOTTA A DISTANZA IL GIAMBA ANCHE TU!!!

NON LASCIARE CHE IL GIAMBA MUOIA DI SOLITUDINE NEL SUO TRISTE E SPOGLIO BLOG

L’ASSOCIAZIONE E’ APERTA A TUTTI I BLOGGER, IN PARTICOLAR MODO A COLORO CHE HANNO AVUTO LA GIOIOSA AVVENTURA DI SCAMBIARCI DUE COMMENTI O LA FORTUNA DI RICEVERE DALLO STESSO GIAMBA UNA DELLE SUE AFFABILI VISITE AL PROPRIO BLOG.

E SE DAVVERO GLI VUOI BENE...


 
DIVENTA SOCIO SOSTENITORE!

TI BASTERA’ LASCIARGLI, UNO SOLO AL GIORNO, UNO DEI COMMENTI PRESTAMPATI* CHE IL CLUB TI FORNIRA’ GRATUITAMENTE

AI SOCI SOSTENITORI, IL CLUB REGALERA’ IL LUSSUOSO KIT “GLI AMICI DEL GIAMBA”, COMPRENDENTE:

- Un pratico aspersorio per seminare la terra con il preziosissimo sperma del Giamba;
- un cofanetto portagioie in radica di noce per conservare nel tempo le perle di saggezza che troverete nel blog del Giamba;
- un paio di occhiali a raggi X per vedere la realtà, niente altro che la realtà e vedere così proprio tutto quello che vede il Giamba;
- un tubetto stick di copia&incolla per postare lo stesso post anche 32 volte al giorno, proprio come il Giamba;
- una capiente padella per metterci tutti i cazzi vostri, come quella che usa il Giamba;
- la videocassetta di un documentario sull’accoppiamento dei macachi giapponesi per un ritorno alla natura in compagnia del Giamba;
- una radiosveglia parlante (in romanesco) che vi avvertirà ogni mezz’ora che è il momento di fare un nuovo post, esattamente uguale al precedente... in perfetto stile Giamba;
- un comodo tubo di drenaggio biliare USB da collegare al vostro PC per permettervi di rispondere in automatico ai commenti non graditi al vostro blog. (Brevetto Giamba 2005)

E TRA TUTTI GLI ASSOCIATI, SEMPLICI O SOSTENITORI, VERRA’ MENSILMENTE ESTRATTO UN BIGLIETTO DI PARTECIPAZIONE AD UNO DEI “PICNIC DI RITORNO ALLA NATURA” IN COMPAGNIA DEL GIAMBA (pranzo al sacco a carico vostro)



* Commenti prestampati da lasciare sul blog del Giamba:

Maggico Giamba!!!!!!!

Sei er mejo de noartri. Daje Giamba, daje!

Sono perfettamente d’accordo con te, Giamba,  non avrei saputo esprimerlo meglio.

Se la classe non è acqua, Giamba, allora su di te nessuna ruggine. Mai!

Quando la forza della verità si unisce alla bellezza della forma letteraria, lì nasce un capolavoro. Grazie Giamba!

Il mondo aveva bisogno di uno come te, Giamba, di uno che dice cose sagge, che dice cose che gli altri non hanno il coraggio di dire, che dice cose che aiutano a vivere meglio, che dice cose.

Le tue parole mi hanno aperto gli occhi. Prima era solo buio pesto. Giamba fiat lux.

Vorrei che tu avessi più tempo da dedicare al virtuale. Sono troppe le cose che vorrei ancora imparare da te, Giamba.

Se scopi come ragioni, Giamba, allora ti mando il mio numero di telefono... ti desidero da morire!!!
(Solo per blogger donne! Il Giamba non è gay né, tanto meno, donna)

(NB: qualunque altro tipo di commento potrebbe nuocergli gravemente, confidiamo nella vostra sensibilità e vi invitiamo a non fare di testa vostra. Grazie.)



Modalità di iscrizione al Club “Gli Amici del Giamba”:
I blogger che si sentissero in dovere di aderire a questa meritoria opera di bene, possono lasciare un commento qui sotto (specificare se associati semplici o sostenitori). Coloro che temessero eventuali ritorsioni idrofobiche, possono anche non firmarsi con il loro nick abituale; ma in questo caso è tassativamente richiesto di inventarsene uno qualsiasi e di NON firmarsi “Anonimo”. La parola “anonimo” è vietata all’interno del Club; essa infatti contiene la parola “ano”, parola cui il Giamba è allergico fin da quando era cucciolo, essendo quello un punto dolente del nostro. Come dice il proverbio: “il giornale arrotolato batte dove il culo duole”.

Il presidente
Trecanieungiamba




permalink | inviato da il 10/1/2006 alle 13:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (45) | Versione per la stampa


sfoglia     gennaio       
 


Ultime cose
Il mio profilo





Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom